La prima pietra dello scandalo: l’antennone di via Novara, eretta circa trent’anni fa nel cuore di uno dei quartieri residenziali di Martinsicuro, l’Anfiteatro o zona 167. All’epoca ricordiamo un’annosa controversia legale tra la compagnia telefonica e un nostro concittadino portatore di pacemaker cardiaco, il quale accusò numerosi disturbi proprio quando l’antenna iniziò il suo “servizio”. Oltre a questo, lo scandalo sta nell’impatto visivo a dir poco brutale che tuttora ha nel centro abitato. Oggi, (come si vede in foto, scattata il 20 luglio 2020) la smanettano periodicamente almeno una volta al mese, monitoraggio, manutenzione o aumento di potenza? Nessuno sa cosa stia facendo l’omino sul cestello. Misteri truentini, in un territorio dove le cose storte vengono da lontano e continuano a persistere. Errare è umano, ma persistere è diabolico…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *